Questi sono i sintomi più comuni del COVID-19 in questo momento

“Se c'è una verità costante sul coronavirus, è che le informazioni al riguardo in questo momento sono in continua evoluzione. Ciò include i sintomi che potresti riscontrare se sei infetto. Ogni persona sperimenta il virus in modo leggermente diverso. E poiché il coronavirus è ancora relativamente nuovo per il mondo medico, gli esperti stanno continuando a conoscere come si comporta il virus e cosa fa al corpo di una persona. Parte di ciò include la scoperta e il controllo dei sintomi, alcuni dei quali potrebbero non essere stati ben compresi come parte principale della malattia all'inizio della pandemia, da questo momento, cosa puoi aspettarti se ti ammali?? Ecco una rapida carrellata di alcuni dei sintomi più discussi e compresi ― che in genere appaiono due a 14 giorni dopo che sei stato esposto al virus e quanto potrebbero essere comuni.(Nota: Non è necessario avere tutti questi sintomi per avere il COVID-19. Pensa a questo come a un menu di opzioni, non una garanzia di tutto.)Febbre, di solito intorno o sopra 100 gradi, o brividi. La maggior parte dei casi di coronavirus - che siano considerati "lievi" e in grado di essere monitorati a casa o che provochino il ricovero in ospedale - sarà associata alla febbre. Potresti anche provare brividi e dolori muscolari. La temperatura potrebbe atterrare intorno 100.5 gradi o superiori, e la febbre sul lato superiore potrebbe essere un segno di un caso grave che richiede cure mediche immediate. Durante il processo di recupero, potresti avvertire vari gradi di febbre. Tosse.Molte persone infette da COVID-19 svilupperanno la tosse, che è tipicamente secco, secondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. Questo sintomo può anche variare da lieve a grave, e alcune persone possono avvertire un mal di gola o come risultato. Mancanza di respiro. La mancanza di respiro è stata nell'elenco principale dei sintomi del CDC dall'inizio della pandemia e rimane uno dei problemi caratteristici. Molti COVID-19 "a lungo -autotrasportatori” (persone che ancora sperimentano gli effetti della malattia dopo che si sono riprese) segnala alle prese con questo problema. Compiti che una volta non erano difficili, come salire le scale o fare yoga, ora porta ad esaurimento e difficoltà a respirare. Se hai dolore persistente o pressione al petto, avere gravi problemi di respirazione o iniziare ad avere labbra bluastre, cercare assistenza medica di emergenza il prima possibile. Una nuova perdita del gusto o dell'olfatto. Forse una delle parti più selvagge e disorientanti del COVID-19 è la perdita del gusto e dell'olfatto che può verificarsi in molti casi. Questo era considerato un sintomo più raro all'inizio della pandemia, ma è stato aggiunto all'elenco ufficiale dei sintomi del CDC all'inizio di questa estate. "Si stima che circa la metà dei pazienti COVID-19 sperimenti cambiamenti nel senso del gusto e dell'olfatto.,Chrissi Kelly, fondatore del gruppo di difesa dei pazienti senza scopo di lucro AbScent, detto in precedenza all'HuffPost. "La maggior parte si riprenderà entro due o tre settimane, ma molte migliaia stanno ancora lavorando per il recupero molti mesi dopo. "Brothers91 via Getty Images I sintomi del coronavirus di solito compaiono entro due a 14 giorni dopo essere stati infettati. Mal di testa o problemi neurologici. Un piccolo studio preliminare dalla Cina pubblicato ad aprile ha rilevato che alcune persone con COVID-19 hanno avuto problemi che hanno colpito il loro sistema nervoso centrale. Il problema principale era il mal di testa, che il CDC ha anche aggiunto alla loro lista ufficiale dei sintomi a maggio. La ricerca ha mostrato che alcune persone hanno anche sperimentato vertigini e dolore ai nervi. Alcuni rapporti suggeriscono che il COVID-19 ha portato ad altri preoccupanti problemi cerebrali in alcuni pazienti, come la psicosi e una sindrome simile alla demenza. Un rapporto pubblicato su Lancet a novembre suggerisce anche che 1 in 5 i sopravvissuti al COVID-19 svilupperanno una condizione di salute mentale ― come l'ansia, depressione o insonnia ― entro tre mesi dall'infezione. Problemi digestivi. Diarrea, nausea e vomito potrebbero essere tutti segni che sei stato infettato dal coronavirus, secondo l'elenco ufficiale dei sintomi del CDC. Alcune ricerche mostrano che si possono trovare tracce del virus nelle feci a volte prima di altre, compaiono anche sintomi più evidenti.Una serie di problemi della pelle.Alcune persone con COVID-19 hanno anche segnalato problemi della pelle come orticaria o eruzioni cutanee. I problemi legati alla pelle possono anche manifestarsi nei bambini con la malattia, spesso come eruzioni cutanee che imitano la malattia di Kawasaki, una malattia infiammatoria. Questi non sono elencati nell'elenco ufficiale dei sintomi del CDC al momento, ma gli esperti li notano da qualche mese in pazienti positivi al COVID. “I risultati della pelle nei pazienti con COVID-19 possono essere straordinariamente diversi,"Harold Lancer", un dermatologo certificato dal consiglio di amministrazione, detto in precedenza all'HuffPost. “Eruzioni cutanee simili a alveari, prurito o no, sono i più comuni. macchiato, rosso, sono state notate anche macchie migratorie insieme ad aree che sembrano eczemi infiammati, dermatite seborroica o dermatite periorale”. Coaguli di sangue, polmonite o altre gravi complicanze. I medici hanno anche notato che il COVID-19 ha portato a coaguli di sangue nei casi più gravi, anche nei giovani che altrimenti non potrebbero essere ad alto rischio per il problema medico. Questo può portare a dita dei piedi gonfie (noto come "dita dei piedi COVID"), ictus e problemi più seri. Uno studio ha scoperto che fino a un terzo delle persone nell'unità di terapia intensiva a causa del COVID-19 ha sperimentato la coagulazione. Il virus è noto anche per causare polmonite e danni ai polmoni, che può portare al ricovero in ospedale. Niente affatto. Esatto: A volte il più grande, il sintomo più comune non è affatto un sintomo (almeno per quanto si può fisicamente essere consapevoli di). Molte persone possono sperimentare il COVID-19 asintomatico e non sapere nemmeno di essere malate. Questa è probabilmente una delle forme più insidiose della malattia perché le persone potrebbero diffonderla accidentalmente senza saperlo. Non si sa esattamente quanti casi siano asintomatici. Alcune stime hanno precedentemente rilevato che fino a 80% dei casi può essere lieve o asintomatico. Altri studi dimostrano che in giro 40 a 50% dei casi può essere attribuito a persone asintomatiche. Ed essere asintomatici non significa che sei a posto: La ricerca sta emergendo che alcune persone che inizialmente non avevano sintomi sembrano sviluppare segni di infiammazione polmonare minore, simile alla polmonite ambulante. Potrebbero non rendersene conto se non hanno altri sintomi fisici. Di nuovo, stiamo ancora imparando costantemente nuove informazioni sul coronavirus. Fino a quando non ci sarà un trattamento solido e/o un vaccino, dobbiamo tutti prendere le dovute precauzioni sia che mostriamo uno di questi sintomi o meno. Indossa la tua maschera, lavati le mani e mantieni le distanze. Gli esperti stanno ancora imparando a conoscere COVID-19. Le informazioni in questa storia sono quelle conosciute o disponibili al momento della pubblicazione, ma la guida può cambiare man mano che gli scienziati scoprono di più sul virus. Si prega di controllare i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie per le raccomandazioni più aggiornate.

I commenti sono chiusi.